Visitate il mio sito....
Visitate il mio sito....
sito per autori emergenti
sito per autori emergenti

In Primo Piano

Gli infiniti volti dell'amore
Gli infiniti volti dell'amore
Molti di loro sono anche qui
Molti di loro sono anche qui
Claudio Barbero
Claudio Barbero

Scrivimi:

      Fai Click QUI

  Non mancate di visitare:

Autori Sognatori
Autori Sognatori

Cristina Contilli è nata nel 1977 a Camerino, nel 2001 si è laureata in lettere e nel 2006 ha concluso il dottorato di ricerca in italianistica presso l’Università di Macerata. E’ un’appassionata del risorgimento italiano e della storia francese dell’800, i periodi in cui sono ambientati anche i suoi libri. Ha pubblicato quattro biografie romanzate: “Le passioni di Silvio Pellico: amicizia, amore e scrittura nella vita di un poeta dell’800” (Carta e Penna, 2006), “Dalla prigionia nello Spielberg al ritorno alla vita: la vita dentro e fuori dal carcere di Alexandre Andryane, Federico Confalonieri, Piero Maroncelli, Silvio Pellico”, (Giovane Holden, 2008), “Il duello: Costanza Arconati tra Giovanni Berchet e Pietro Borsieri” (Giovane Holden, 2008), “Amore e rivoluzione: una biografia romanzata dei tre ufficiali che parteciparono alla presa della Bastiglia” (Giovane Holden, 2009), e diversi historical romance che raccontano le avventure della marchesina e scrittrice di romanzi erotici Juliette De Sade e del conte e colonnello della marina Alain Philippe Eugéne De Savoia-Soissons, ambientate nella Francia dell’800, dall’epoca napoleonica alla rivoluzione del 1832. Il primo volume della saga, intitolato “Il porto di Calais”, è stato tradotto in inglese.

I suoi libri

Amore e rivoluzione

André Jacob Elié, tenente della Garde Française, e Pierre Augustin Hulin, sergente della Garde Suisse, si sono conosciuti combattendo insieme nella guerra d’indipendenza americana e, una volta rientrati in Francia, hanno sentito con forza la differenza tra gli ideali per cui hanno lottato negli Stati Uniti e la realtà del proprio paese d’origine. Per questo motivo, ma anche per ragioni personali (Andrè è innamorato di una giovane di famiglia nobile che però non può sposare a causa della loro differenza sociale), André e Pierre decidono nel luglio del 1789 di disertare e di unirsi con i propri reparti al popolo in rivolta nell’assalto alla Bastiglia. Grazie alla rivoluzione che spezza in un colpo le antiche barriere sociali Andrè e Christine si sposano e lei che per ragioni di salute aveva chiesto nel 1788 di passare dalla marina alla Garde Française riesce a far carriera diventando il vice di Lafayette nella Guardia Nazionale, mentre André, gravemente ferito durante l’assalto della Bastiglia, lascia l’esercito e riprende il mestiere di insegnante di musica che esercitava in passato e grazie a cui aveva conosciuto Christine.

E qui finisce la prima parte del romanzo, nella seconda parte, ambientata durante il periodo napoleonico, ritroviamo Christine Leydet de Fos-Briançon-Jarjayes, Pierre Augustin Hulin ed Andrè Jacob élie che sono sopravvissuti al periodo del Terrore, ma, a dieci anni di distanza, si trovano, di nuovo, a dover trovare un “compromesso” tra i propri sentimenti e i propri progetti e la situazione politica movimentata dell’epoca, in cui vivono.

Christine, destituita nel 1793 dall’incarico di vicecomandante della Guardia Nazionale e reintegrata nella Marina Francese, è stata inviata a Calais, con compiti di “guardia costiera”, ma un suo ex compagno di studi, l’ammiraglio édouard Jacques Burgues De Missiessy, fa il suo nome a Napoleone, affinché lo sostituisca alla direzione dell’ècole des constructiones navales di Parigi. De Missiessy deve lasciare, infatti questo incarico, perché Napoleone gli ha affidato il comando di una divisione della flotta francese, stanziata prima Brest e poi a Rochefort, mentre al resto della flotta, comandata dall’ammiraglio Villeneuve, è stato delegato il difficile compito di contrastare la marina inglese, guidata dall’ammiraglio Nelson. A Parigi, Christine diventerà amica di una donna completamente diversa da lei: Pauline Bonaparte, sorella di Napoleone, una donna che punta sul proprio fascino e sulla propria grazia, per ottenere dagli altri ciò che desidera, più che sulle proprie qualità intellettuali e professionali, come è, invece, abituata a fare Christine.

Nel frattempo, anche Pierre Augustin Hulin, dopo aver trascorso qualche mese in carcere durante il periodo del Terrore, caduto Robespierre, viene liberato e riesce a fare carriera nell’esercito napoleonico, non solo diventando generale di brigata dei granatieri, ma anche ottenendo nel luglio del 1804 la Legione D’Onore. La svolta più importante, però, nella vita di Pierre, è rappresentata dall’incontro con Therese Duplessis, nipote di Lucille Duplessis, moglie del giornalista e rivoluzionario Camille Desmoulin. Dopo l’uccisione dei genitori, Therese è stata cresciuta insieme al cugino Horace Desmoulin (nato nel 1792) da una nonna affettuosa, ma severa (Anne-Françoise-Marie Duplessis Boisdeveix), appartenente all’alta borghesia parigina, ma caduta in ristrettezze economiche, a causa della condanna a morte durante il periodo del Terrore delle due figlie, sposate con dei rivoluzionari. Terese ed Horace sono, quindi, a differenza di Christine, Pierre e Andrè, che hanno scelto di aderire agli ideali rivoluzionari ed hanno poi rischiato di esserne travolti, due “figli della rivoluzione”; Therese, in particolare, essendo nata nel 1784, si è sentita vittima degli eventi storici che le hanno portato via i genitori ed è animata da un forte desiderio di rivalsa. Therese segue il marito, come infermiera dell’esercito, nelle due campagne contro russi, austriaci e prussiani del 1805-1807 e, a Varsavia, diventa amica della contessa Maria Walewska che inizialmente si concede a Napoleone, sperando di ottenere la liberta per la propria patria, ma che poi se ne innamora. Maria è, come Therese, vittima degli eventi storici, in cui si trova coinvolta, ma, a differenza di Therese, non riesce né a reagire né a conquistarsi un proprio spazio di libertà e di realizzazione personale.

Pierre diventerà nel 1807 governatore di Parigi, mentre Therese, ammessa alla scuola per medici militari di Val De Grace, diventerà una delle prime donne medico dell’esercito francese, la caduta di Napoleone cambia, però, di nuovo le carte in tavola, costringendo tutti i protagonisti della storia a lasciare la Francia e a rifugiarsi in esilio prima in Belgio e poi in Svezia dove Christine e suo marito verranno aiutati dalla sorella del conte Fersen.

La scheda del libro su anobii.com:

http://www.anobii.com/books/Amore_e_rivoluzione/0192793980d4047ad4/

Il duello: Costanza Arconati tra Giovanni Berchet e Pietro Borsieri

La storia tra Giovanni Berchet e Costanza Arconati ha qualcosa di ambiguo ed affascinante, perché sia nelle manifestazioni private (le lettere) sia in quelle pubbliche (come la dedica in apertura al volume di traduzioni delle Antiche Romanze Spagnole) sembra sempre muoversi sul sottile crinale che separa l’amicizia dall’amore. D’altra parte i contemporanei (Pellico, Borsieri, Gioberti), descrivono Berchet come una personadal carattere chiuso e malinconico, il che potrebbe spiegare il tono nostalgico, affettuoso, confidenziale, ma mai troppo intimo e passionale delle lettere indirizzate a Costanza. Pietro Borsieri, invece,aveva un carattere più aperto e più passionale di Berchet e, in una lettera del 1849, indirizzata a Costanza, la ringrazia della sua “sempre calda ed amatoria amicizia”.

Ho scelto come titolo il duello, perchè era frequente nell’Ottocento per difendere il proprio onore (in ambito sentimentale o patriottico) sfidare qualcuno ad un confronto con la spada o con la pistola. Sul concetto di onore e sulla difesa dei propri ideali, ma anche del proprio orgoglio, si misurano tutti i personaggi che appaiono in questa ricostruzione storica e che spesso di trovano a dover prendere decisioni sofferte.

La scheda del libro su anobii.com:
http://www.anobii.com/books/Il_duello/9788863960006/016c323f574c016

Dalla prigionia nello Spielberg al ritorno alla vita: la vita dentro e fuori dal carcere di Alexandre Andryane, Federico Confalonieri, Piero Maroncelli, Silvio Pellico

Lavorando su lettere e poesie di Silvio Pellico, ma anche sulle testimonianze dei contemporanei, l'autrice ha avuto la possibilità di conoscere amicizie, amori, progetti letterari e ideali politici di uno scrittore che ha vissuto in modo lucido e consapevole le lotte risorgimentali. Cristina Contilli ha scelto quindi di scrivere la sua biografia, trasformando lettere, poesie, testimonianze Lavorando su lettere e poesie di Silvio Pellico, ma anche sulle testimonianze dei contemporanei, l'autrice ha avuto la possibilità di conoscere amicizie, amori, progetti letterari e ideali politici di uno scrittore che ha vissuto in modo lucido e consapevole le lotte risorgimentali. Cristina Contilli ha scelto quindi di scrivere la sua biografia, trasformando lettere, poesie, testimonianze degli amici, in un dialogo tra lo scrittore e le persone che hanno attraversato la sua vita. La sua biografia, intitolata Le passioni di Silvio Pellico: amicizia, amore e scrittura nella vita di un poeta dell'Ottocento, pubblicata dalle Edizioni Carta e Penna di Torino, è arrivata in due anni alla terza edizione. Il buon riscontro ottenuto ha stimolato l'autrice a proseguire nel lavoro di ricerca e ad approfondire anche la vita degli altri ex detenuti dello Spielberg. Da queste ricerche è nata questa ricostruzione, in cui le vicende di Silvio Pellico si intrecciano a quelle degli amici che hanno vissuto le sue stesse sofferenze e che, come lui, dopo la liberazione, hanno lottato per "tornare alla vita."

La scheda del libro su anobii.com:
http://www.anobii.com/books/Dalla_prigionia_nello_Spielberg_al_rito...  
 amici, in un dialogo tra lo scrittore e le persone che hanno attraversato la sua vita. La sua biografia, intitolata Le passioni di Silvio Pellico: amicizia, amore e scrittura nella vita di un poeta dell'Ottocento, pubblicata dalle Edizioni Carta e Penna di Torino, è arrivata in due anni alla terza edizione. Il buon riscontro ottenuto ha stimolato l'autrice a proseguire nel lavoro di ricerca e ad approfondire anche la vita degli altri ex detenuti dello Spielberg. Da queste ricerche è nata questa ricostruzione, in cui le vicende di Silvio Pellico si intrecciano a quelle degli amici che hanno vissuto le sue stesse sofferenze e che, come lui, dopo la liberazione, hanno lottato per "tornare alla vita."

La scheda del libro su anobii.com:
http://www.anobii.com/books/Dalla_prigionia_nello_Spielberg_al_rito...

LA VENDETTA DI ETIENNE - Seconda edizione

Siamo nel 1834 e Alain riceve una lettera da Londra, da parte del cugino, il conte William De Soissons, che lo informa della morte improvvisa del nonno che ha lasciato sia la sua residenza sia una buona rendita a Madeleine, la donna che l’ha assistito negli ultimi anni della sua vita. Nel frattempo il rapporto tra Valerie e suo marito il pittore Charles Quesnet (fratello di Juliette) viene scosso dalla scoperta da parte di Charles che la moglie frequenta un albergo, conosciuto come il ritrovo delle lesbiche parigine, ma Valerie ha davvero tradito Charles o è soltanto amica dell’affascinante e ambigua attrice Marie Dorval? E Juliette cosa prova per Alain dopo trent’anni di matrimonio: amore, affetto, riconoscenza, attrazione o qualcosa di ancora più complesso? E infine Etienne riuscirà a vendicarsi dell’armatore della nave negriera che ritiene responsabile dell’attentato di Nantes?
In appendice il racconto: "Pace a Natale" che racconta il seguito delle avventure di Etienne e di sua moglie Therese

 


ALAIN E JULIETTE MISTERI E SEGRETI NELLA FRANCIA DELL'800

Questa nuova edizione raccoglie tre volumi dell'apprezzata saga di Alain e Juliette: "Il capitano Joséphine", "Il segreto di Alain" e "I misteri di Sophie", ambientati in Francia tra l'epoca della restaurazione e la rivoluzione del 1830.

I DUE UFFICIALI

Il colonnello Alain De Soissons vorrebbe chiudere il suo servizio in marina con una promozione a vice-ammiraglio. Chiede, perciò, di partire per la in Spagna. L’esperienza si rivela, però, più difficile del previsto. Alain, infatti, si trova, non solo a dover sostituire, per alcune settimane, l’ammiraglio Hamelin al comando della flotta, ma viene anche ferito nella battaglia del Trocadero e il medico della nave è costretto ad amputargli un braccio. Al ritorno in Francia Alain non solo si vergognerà ad ammettere di fronte a Juliette le proprie difficoltà, ma verrà anche colto dal dubbio che lei lo trovi ormai poco attraente. Juliette riuscirà, però, a convincerlo che non è cambiato nulla, raccontandogli la storia del capitano dei dragoni Bernard Chevalier che aveva il corpo rovinato dalle cicatrici delle ferite riportate durante le campagne napoleoniche. Juliette non immagina che proprio Bernard, che lei crede sia morto, non solo è ancora vivo, ma è stato trasferito da poco a Parigi......

La vendetta di Etienne

Siamo nel 1834 e Alain riceve una lettera da Londra, da parte del cugino, il conte William De Soissons, che lo informa della morte improvvisa del nonno che ha lasciato sia la sua residenza sia una buona rendita a Madeleine, la donna che l’ha assistito negli ultimi anni della sua vita. Nel frattempo il rapporto tra Valerie e suo marito il pittore Charles Quesnet (fratello di Juliette) viene scosso dalla scoperta da parte di Charles che la moglie frequenta un albergo, conosciuto come il ritrovo delle lesbiche parigine, ma Valerie ha davvero tradito Charles o è soltanto amica dell’affascinante e ambigua attrice Marie Dorval? E Juliette cosa prova per Alain dopo trent’anni di matrimonio: amore, affetto, riconoscenza, attrazione o qualcosa di ancora più complesso? E infine Etienne riuscirà a vendicarsi dell’armatore della nave negriera che ritiene responsabile dell’attentato di Nantes? In appendice il racconto: "Pace a Natale" che racconta il seguito delle avventure di Etienne e di sua moglie Therese

Misteri e segreti della Francia dell'800

Questa nuova edizione raccoglie tre volumi dell'apprezzata saga di Alain e Juliette: "Il segreto di Alain", "I misteri di Sophie" e "Juliette al bivio", ambientati in Francia tra l'epoca della restaurazione e la rivoluzione del 1830 e già pubblicati singolarmente dalle Edizioni Carta e Penna di Torino.

La figlia del corsaro Francese

Joséphine Surcouf è la figlia minore del celebre Robert Surcouf, corsaro al servizio della marina francese che ha sconfitto più volte gli inglesi sul mare e ha guadagnato così il titolo di barone, conferitogli da Napoleone. Finita l’epoca napoleonica, Robert si è ritirato nella sua città d’origine Saint-Malo e si è trasformato in un ricco e spregiudicato armatore che gestisce l’attività mercantile insieme al fratello Nicolas e ai suoi figli, compresa la minore Joséphine che, nonostante sia una donna, è riuscita a convincere il padre, prima a darle la stessa educazione dei fratelli e, poi, ad affidarle una delle sue navi; non è facile, però, per una donna, nella Francia dell’800, comandare una nave… Riuscirà dunque Joséphine a conciliare libertà ed amore e soprattutto chi sarà l’uomo in grado di farla capitolare? Questa ed. è realizzata in collaborazione con ebookingdom di Tanja Sartori che ha realizzato la grafica della copertina.

Dove trovarli

I commenti su Cristina

Commenti: 20
  • #20

    audino maria teresa (martedì, 29 novembre 2016 11:11)


    PROPOSTA ARTISTICA INVITO PROMUOVERE PROPRIE OPERE IN EVENTO E TRASMISSIONE TV.

    Gentile artista
    la presente per informarla che MI.A.MI. M i l a n o A r t M o b i l e M u s e u m I n t e r n a t i o n a l, una realtà che promuove l’arte intellettuale e ospita artisti sia di arti figurative che espressive nei suoi eventi a carattere internazionale ai quali sono lieta di invitarla, e dove avrà la possibilità di essere intervistato dal Maestro Michell Campanle fautore e presidente del MI.A.MI nella sua trasmissione SEGRETI in onda sulla tv lombarda VIDEOSTAR TV . e promuovere le sue opere.
    Nel caso fosse impossibilitato a partecipare agli eventi, sarò lieta di parlare dell’opera che vorrà proporre. Verrebbe inoltre inserita nel sito ufficiale con testi e foto.
    Per ulteriori informazioni potrete contattarmi al n, 3207599199 -
    Nella speranza di fare cosa gradita nella speranza di annoveravi tra gli amici scrittori colgo l’occasione per porgere i migliori saluti.

    M.Teresa Audino rec. 3207599199

    PROSSIMO APPUNTAMENTO 13 DICEMBRE 2016
    Dalle 17,30 alle 20 ONVENTION
    DALLE E 20 IN POI CENA DI GALA
    Milano Cafe
    Via Procaccini 37, 20100 Milano

    audinomteresa@gmail.com
    miamimuseum.webnote.it
    https://www.facebook.com/MIAMI-Milan-Art-Museum-Inte
    MIAMI Milan Mobile Art Museum http://www.videostartv.eu/
    http://symposium.webnode.it/


    http://SYMPOSIUM.webnode.it/
    clicca qui sopra
    "Art for Peace"
    The 9th International Symposium of art Cultures & Traditions - Edizione 2 0 1 6
    mostre congressi multiculturalita'e spiritualita'per la pace, conoscenza, educazione e protezione dei popolo

    Aperte adesioni a relatori scrittori poeti attori musicisti danzatori
    corpi di ballo video-artists cineasti registi

    per presentazioni personali e collettive

    Info: mi.a.m.i. press office: 329.6553592- michellstudyforlight@gmail.com

    regolamento, programma completo e web-gallery espositori su
    :// galadellarte.webnode.it
    clicca qui sopra


    INAUGURAZIONE
    h17,30 Congresso multiculturale
    MARTEDI' 13 NOVEMBRE h20,45
    CENA DI GALA DELLE ARTI
    h21,45
    "8° GRAN PREMIO BELLE ARTI MILANO"
    INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART EXHIBITION
    MILANO LOUNGE MUSEUM (10/12 - 31/12/2016)

    https://www.youtube.com/watch?v=0ced9vIgoAs https://www.facebook.com/events/1789055521351596/

    oltre 400 ospiti attesi!

    oltre 70 artisti ed espositori

    oltre 150 opere d'arte esposte!
    at

    "M I L A N O"

    THE NEW LOUNGE MUSEUM
    "..a new museum concept.."
    via Procaccini 37 Milano - (Zona Fiera-Cimitero Monumentale - MM Lilla P.za Gerusalemme - tram 10, 14 , 12, bus 43-57)



    con le riprese tv della

    7^ PUNTATA DEL PROGRAMMA TV "SEGRETI"
    http://mi-a-m-i-milano-art-mobile-museum-international.webnode.it/televisione-rubrica-tv-segreti/

    tutto su
    MI.a.m.i.
    M i l a n o A r t M o b i l e M u s e u m I n t e r n a t i o n a l - NO Profit Art Promotion & Communication
    rassegna stampa precedenti edizioni

    evento pubblicato su
    http://www.golfpeople.eu/?p=33214

    http://www.exibart.com/forum/leggimsg.asp?iddescrizione=212466&filter=

    http://www.finanzaediritto.it/articoli/the-5ymposium-the-5th-international-symposium-of-arts-cultures-and-traditions-10997.html
    http://www.lostrillo.it/index.php?de4fb9f8f530fcada9e15b0e68931266=55b327e435c565d8d0dfef6a631116c

    http://artesacracontemporanea.it/blog/portale.php
    http://www.eventiesagre.it/Eventi_Culturali/21068830_Milano+Arts+Festival.html
    http://www.lostrillo.it/showDocuments.php?pgCode=G20I207R2338&id_tema=3

    http://www.eventiesagre.it/Eventi_Culturali/21074711_The5ymposium.html

    http://www.undo.net/it/mostra/141302

    http://www.mdarte.it/rubriche/eventi/archivio/030612symposium.htm

    http://artetremila.altervista.org/blog/5%C2%B0-symposium-multietnico/

  • #19

    mariangela (giovedì, 12 novembre 2015 23:38)

    Salve, spero il mio messaggio venga letto. Vorrei una copia del volume dedicato a Kiki, la modella, attualmente risulta irreperibile. In attesa di risposta, saluto cordialmente,Mariangela

  • #18

    Sally Angel (martedì, 27 gennaio 2015 02:38)

    Ciao Cristina!!
    I loke to ask you; are your novels like "fanfics" of "The Rose of Versailles" manga?
    I ask this because André... de Jarjayes... Alain de Soissons; are clearly the characters of Riyoko Ikeda's manga.

  • #17

    Studio Byblos (lunedì, 10 novembre 2014 20:37)

    Gentile amica;

    mi permetto di disturbare per presentare i servizi editoriali offerti dalla Studio Byblos. Essi sono nati con l'intento di offrire al committente un canale per la pubblicazione delle sue opere a prezzi "su misura" e con ISBN. La filosofia operativa di Studio Byblos è quella di pubblicare e di rendere note opere letterarie di diversa tipologia e di valore, chiaramente nel rispetto dei canoni del pubblico e comune decoro. Per saperne di più La invito a visitare il link http://studiobyblos.altervista.org/index.php

    Inoltre, mi permetto di segnalarLe "Promesse Letterarie", l'ultima iniziativa di Studio Byblos. Essa è un annuario concepito come raccolta, organizzata per autore, di opere prosaiche o poetiche di persone talentuose. "Promesse Letterarie" vuole essere il tramite tra l'autore e il grande pubblico, perché verrà distribuito alle più importanti biblioteche italiane ed estere, ai comitati di lettura dei premi letterari più accreditati e ai circuiti di bibliofili più grossi d'Italia, in maniera tale che l'opera letteraria dell'inserzionista diverrà nota e fruibile a tutti gli estimatori della lettura. Verrà allestito uno stand di presentazione e pubblicità alla "Fiera del libro" di Francoforte.

  • #16

    Centrifugal Juicer (sabato, 27 aprile 2013 02:31)

    This is a great blog post! Thank you for sharing with us!

  • #15

    marcello damiani (martedì, 24 aprile 2012 10:22)

    vi volevo segnalare il proprio sito web dove ho inserito una pagina per far conoscere talenti sconosciuti . La pagina del sito www.agendagiustizia.com è EVENTI/NEW TALENTI - Il sito ospita tutti i professionisti nel mondo. Uno spazio riservato personale ai nuovi talenti per farsi conoscere direttamente da altri professionisti di diversi settori nel mondo. Una galleria permanente di opere di talenti sconosciuti visibili subito oggi a 3000 iscritti all'Agenda Professionisti. Arrivare subito al consumatore finale.

  • #14

    Armando Cacace (mercoledì, 11 gennaio 2012 11:45)

    Buongiorno, volevo segnalarti un progetto editoriale rivolto agli autori emergenti molto interessante. Sul nuovo portale ndv-ebook.it diamo la possibilità agli autori validi di inserire il proprio libro all'interno del catalogo editoriale in formato e-book. Le commissioni per gli autori arrivano fino al 40% e tutti gli aspetti promozionali sono curati dal portale.
    Visita il nostro sito: www.ndv-ebook.it
    Troverai tutte le informazioni inerenti il nostro progetti e se interessato puoi contattarci alla mail:
    autori@ndv-ebook.it

  • #13

    Giacomo (lunedì, 21 novembre 2011 17:05)

    Buongiorno, mi chiamo Giacomo Bertucci e le scrivo dalla Spezia. Io ed altri 4 miei amici abbiamo costituito un'associazione culturale di nome Tribuks. Tra le varie attività che svolgerà, ci sarà anche quella di pubblicare ebooks di autori emergenti, dopo un'attenta analisi e dopo un meticoloso lavoro di redazione. Accettiamo ogni genere letterario. Il tutto senza nessun costo per lo scrittore. Mi piacerebbe se desse una prima occhiata al sito, che al momento è in costruzione, e se si iscrivesse alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti. Noi chiediamo un po' di pubblicità e, se le può far piacere, un manoscritto da valutare.
    Il sito è: www.tribuks.com
    Il manoscritto deve essere inviato al seguente indirizzo: autori@tribuks.com
    Per qualsiasi richiesta non esiti a contattarmi.
    Grazie
    Giacomo

  • #12

    Cristina (venerdì, 17 settembre 2010 22:45)

    Non sei andato fuori strada... effettivamente la Juliette della mia saga è la figlia di De Sade e dell'attrice Marie Costance Rolland Quesnet... lo trovo un po' eccessivo, però, l'ho letto per documentarmi sulla letteratura erotica nella Francia del '700-'800... io ho letto che Dolmancé è stato probabilmente ispirato al marchese De Bressac nobile omosessuale e libertino...

  • #11

    Giulio (giovedì, 16 settembre 2010 18:37)

    Scusa ma... quando ho letto di un certo Dolmancé omosessuale non ho potuto che ricollegarmi al caro marchese de Sade.
    Ti piace il marchese?

  • #10

    Cristina (martedì, 31 agosto 2010 19:42)

    Grazie per aver aggiornato la mia pagina.... presto sarà disponibile anche la nuova ed. di "Amore e rivoluzione"
    Buona lettura a tutti...
    Cristina

  • #9

    enrica (mercoledì, 24 febbraio 2010 20:57)

    grazie mille!!!

  • #8

    cristina (mercoledì, 24 febbraio 2010 19:38)

    Di "Amore e rivoluzione" io ho finito le copie da tempo, però, il libro è ancora disponibile su ibs:

    http://www.ibs.it/code/9788863960259/contilli-cristina/amore-e-rivoluzione.html

    Se vuoi, mi puoi contattare tramite anobii.com:

    http://www.anobii.com/contributors/Cristina_Contilli/667082/

  • #7

    enrica (mercoledì, 24 febbraio 2010 18:35)

    salve sono nuova e sinceramente non ho mai letto i libri della contilli ma mi hanno colpito,leggendo la trama, i personaggi di amore e rivoluzione. come posso parlare con l'autrice per farle delle domande? grazie e scusate

  • #6

    cristina (mercoledì, 30 dicembre 2009 19:48)

    Grazie a Giusy e a Samanta per i loro commenti...

  • #5

    Giusy Caligari (martedì, 29 dicembre 2009 11:48)

    Sorry... ecco indirizzo
    giusycaligari.blogspot.com

  • #4

    Giusy Caligari (martedì, 29 dicembre 2009 11:46)

    Mille e grazie per la bellissima critica al mio libro di poesie "IO". Spero presto di avere il piacere di leggere un suo romanzo della sua prolifera produzione. Le lascio indirizzo mio blog dove poterci ritrovare. Buon Anno. Giusy Caligari, la poetessa Lombarda !!!

  • #3

    CATASTINI SAMANTA (domenica, 06 dicembre 2009 17:57)

    Cristina oltre che essere una mia compagna di viaggio nella tortuosa strada della scrittura è un'autrice davvero invitante. I suoi libri sono vivaci e frizzanti conditi con esplicite descrizioni di sesso. Riusciamo a rivivere epoche passate tramite personaggi realmente esistiti a cui lei da nuova voce!
    CONSIGLIO LA LETTURA DI OGNI SUA OPERA...SENZA ESAGERARE...IO LA ADORO!

  • #2

    cristina (martedì, 17 novembre 2009 18:28)

    Grazie del commento... purtroppo sia io sia la casa ed. abbiamo finito le copie de "Il duello" che quindi è stato tolto dal catalogo...

  • #1

    Mariateresa (martedì, 17 novembre 2009 01:11)

    Cristina è un'autrice che sa raccontare in modo sintetico ed esauriente storie antiche con piglio moderno, romanzi storici, dove inserisce perfettamente i suoi personaggi in un contesto reale, documentato,senza mai annoiare.
    Riesce, così, a far entrare il lettore nella "Storia", attraverso le "Storie" dei protagonisti.
    I suoi libri meritano senz'altro di essere letti e ve lo consiglia chi li ha letti proprio tutti, con grande piacere. Mariateresa