Visitate il mio sito....
Visitate il mio sito....
sito per autori emergenti
sito per autori emergenti

In Primo Piano

Gli infiniti volti dell'amore
Gli infiniti volti dell'amore
Molti di loro sono anche qui
Molti di loro sono anche qui
Claudio Barbero
Claudio Barbero

Scrivimi:

      Fai Click QUI

  Non mancate di visitare:

Autori Sognatori
Autori Sognatori

Qui troverete testi scritti a più mani, come ad esempio libri di poesie...

Gioia Lomasti

Gioia Lomasti ha seganlato e consigliato e testi che troverete in questa pagina:

Poesia e vita

http://www.poesiaevita.com

poesiaevita@live.it

 

Il mago di Lublino di Singer

 

Prefazione alla Raccolta di Poesie curata da Gioia Lomasti

 

A cura di Alessandro Spadoni, giornalista e critico di Eventi Culturali

 

Manoscritti, poesie, libri di poesie. Chi non ne ha uno nel cassetto? O nella testa, pronto per essere messo su carta e pubblicato. Dal professionista al semplice appassionato, sono tanti coloro che hanno in animo di scrivere e pubblicare qualcosa, ma per timore della stroncatura, per vergogna, o semplicemente per gli alti costi di pubblicazione, lasciano quasi sempre perdere. Eppure non sempre si dovrebbe abbandonare così i propri sogni: a volte ripaga seguire il proprio impulso creativo e permettere a qualcuno di farsi leggere. Ed in questo senso va la raccolta di poesie che questo agile volume racchiude: una possibilità per chi ha dentro di sé qualcosa di urgente, di vivo, pulsante, da scrivere e da far leggere. Al di là dello scopo nobile dell’iniziativa, promossa dalla casa editrice Rupe Mutevoli Edizioni, che vedrà i proventi della pubblicazione devoluti al piccolo Emanuele, questa raccolta vuole essere un’occasione importante per raccogliere una produzione creativa di spessore incentrata su temi importanti  come amore, i rapporti umani, i distacchi, le dinamiche delle relazioni sociali, la vita. Visioni poetiche di noi stessi e del mondo circostante, diluite, sciolte nella metrica del frammento, dell’atto poetico in se stesso, naturali, estese, scomposte, espanse. A ciascun autore è stato concesso un piccolo spazio dove poter lasciare un segno della propria creatività, e i componimenti sono stati scelti seguendo un sottile filo comune che intreccia lo stesso sentire. Ma senza regole definite e schematiche che tendono a congelare e rendere fissa una raccolta che vuole essere, per forza di cose, mutevole, flessibile, di agile lettura e soprattutto di impatto inteso e coinvolgente.

Dal punto di vista dei contenuti, dunque, i testi sono dei ritratti e autoritratti dell’esistenza stessa, del vissuto, con tutte le sue problematiche, le sue contraddizioni, i suoi alti e i suoi bassi:  riflessioni sulle persone e sulle situazioni che più ci colpiscono, sui piaceri, le pene, i dolori le gioie che rendono sfuggevole e incomprensibile il disegno dei nostri destini.

Nulla è dato per scontato: le sfumature del vivere umano sono infinite, come infiniti sono gli aspetti trattati da questo coraggioso progetto editoriale, voluto anche dalla passione organizzatrice di Gioia Lomasti che non solo si è fatta carico della causa di Emanuele, da anni in coma neuro-vegetativo e bisognoso di cure costose, ma ha selezionato il meglio dei componimenti a lei giunti per offrire al lettore un saggio autentico di cosa voglia dire “scrivere con l’anima e con il cuore”.

 

Per Emanuele Lo Bue, a tutti gli autori di questa grande raccolta. 

 

Impaginazione Angela Nardi Pantoli (RA). Coordinamento e sito web Marcello Lombardo (RA). Fotografia Stefano Pusceddu (CA). Relazioni pubbliche web Rudy Bandiera (FE). Diffusione e promozione web Mauro Immordino (PA). Dj Joe (VI) da Ethnika su Space radio Network. Comitato provinciale Arci (VA). Mark e Cristina Rupe Mutevole edizioni.

Ai nostri lettori,

 

la salvezza di Emanuele

“Emanuele ha bisogno di cure per poter ritornare

come era prima, un bambino sano. Nonostante riversi in uno stato di coma

neurovegetativo "irreversibile", noi genitori, con il sostegno di familiari e

amici ormai in tutto il mondo, non vogliamo arrenderci. Non smettiamo mai di

cercare in tutti i modi informazioni su una possibile riabilitazione più rapida,

cure d'avanguardia o anche un'eventuale ennesima operazione, in Italia o nel mondo.

Grazie alla diffusione della notizia e al vostro

contributo, questi sogni possono diventare realtà ed Emanuele potrà tornare a

sorridere”.

Ora Emanuele e' a casa a Cologno Monzese e ha bisogno di assistenza 24 ore su 24.

 

 

Respiri d'immagine

http://www.poesiaevita.com

poesiaevita@live.it

 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.

 (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

 

Prefazione 

 

La poesia, affermava il linguista, scrittore e critico letterario Niccolò Tommaseo,  è “la parola dei secoli”. Non possiamo non trovarci d’accordo con tale definizione, specie se ci confrontiamo con questa nuovo progetto che vuole essere non solo un distillato accurato di autentiche armonie in versi, una sapiente mistura di frammenti di vita,  ma anche una testimonianza vivida, storica di quanto accade nel panorama culturale contemporaneo, mettendo in risalto le voci più vivide e istintive della produzione poetica italiana. Chiaro che il nostro intento incorre nei limiti e negli errori che ogni scelta impone durante il vaglio del materiale giunto a noi, ma ciò non toglie che il tentativo fatto di proporre qualcosa di assolutamente nuovo e coinvolgente possa incontrare il favore dei lettori, mettendo l’accento su quelle creazioni che fanno della musicalità innata, della tensione interiore il loro punto di forza. Il tono delle opere potrà sembrare talvolta struggente, altre volte affabulatorio, ma non sarà mai discorde, disunito, privo di filo conduttore. La divisione in capitoli e sezioni è solo funzionale al ritmo narrativo del progetto che vuole essere uno strumento di indagine approfondita e puntuale di un'unica “vis” espressiva che si innesta in uno stesso fluire dinamico, una stessa straordinaria armonia di fondo che si apre con un palpito e si chiude in un crescendo di emozioni che lascia senza fiato. 

 

A cura di Alesando Spadoni

gioiaminu: Giornalista di Eventi culturali

 

 

Ogni nuova opera letteraria è un tributo alla verità. Ogni essere umano che crea è degno del massimo rispetto e la sua opera dovrebbe essere

considerata, mai taciuta, mai vilipesa. Ogni autentica scrittrice e ogni autentico scrittore inseguono un lungo sogno. Possa quel sogno realizzarsi.

Rupe Mutevole Edizioni

www.poesiaevita.com

Ogni nostra raccolta letteraria

inserita nella collana

POESIA E VITA

sarà ”immagine d’impegno”

per la realizzazione

di raccolte fondi

destinate a favore di progetti benefici.

 

 

Essenza

http://www.poesiaevita.com

 

poesiaevita@live.it

 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.

 (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

 

Prefazione 

 

La poesia, affermava il linguista, scrittore e critico letterario Niccolò Tommaseo,  è “la parola dei secoli”. Non possiamo non trovarci d’accordo con tale definizione, specie se ci confrontiamo con questa nuovo progetto che vuole essere non solo un distillato accurato di autentiche armonie in versi, una sapiente mistura di frammenti di vita,  ma anche una testimonianza vivida, storica di quanto accade nel panorama culturale contemporaneo, mettendo in risalto le voci più vivide e istintive della produzione poetica italiana. Chiaro che il nostro intento incorre nei limiti e negli errori che ogni scelta impone durante il vaglio del materiale giunto a noi, ma ciò non toglie che il tentativo fatto di proporre qualcosa di assolutamente nuovo e coinvolgente possa incontrare il favore dei lettori, mettendo l’accento su quelle creazioni che fanno della musicalità innata, della tensione interiore il loro punto di forza. Il tono delle opere potrà sembrare talvolta struggente, altre volte affabulatorio, ma non sarà mai discorde, disunito, privo di filo conduttore. La divisione in capitoli e sezioni è solo funzionale al ritmo narrativo del progetto che vuole essere uno strumento di indagine approfondita e puntuale di un'unica “vis” espressiva che si innesta in uno stesso fluire dinamico, una stessa straordinaria armonia di fondo che si apre con un palpito e si chiude in un crescendo di emozioni che lascia senza fiato. 

 

A cura di Alesando Spadoni

Giornalista di Eventi culturali

 

Frammenti d'insieme

http://www.poesiaevita.com

poesiaevita@live.it

 

 

 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.

 (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

 

Prefazione 

 

La poesia, affermava il linguista, scrittore e critico letterario Niccolò Tommaseo,  è “la parola dei secoli”. Non possiamo non trovarci d’accordo con tale definizione, specie se ci confrontiamo con questa nuovo progetto che vuole essere non solo un distillato accurato di autentiche armonie in versi, una sapiente mistura di frammenti di vita,  ma anche una testimonianza vivida, storica di quanto accade nel panorama culturale contemporaneo, mettendo in risalto le voci più vivide e istintive della produzione poetica italiana. Chiaro che il nostro intento incorre nei limiti e negli errori che ogni scelta impone durante il vaglio del materiale giunto a noi, ma ciò non toglie che il tentativo fatto di proporre qualcosa di assolutamente nuovo e coinvolgente possa incontrare il favore dei lettori, mettendo l’accento su quelle creazioni che fanno della musicalità innata, della tensione interiore il loro punto di forza. Il tono delle opere potrà sembrare talvolta struggente, altre volte affabulatorio, ma non sarà mai discorde, disunito, privo di filo conduttore. La divisione in capitoli e sezioni è solo funzionale al ritmo narrativo del progetto che vuole essere uno strumento di indagine approfondita e puntuale di un'unica “vis” espressiva che si innesta in uno stesso fluire dinamico, una stessa straordinaria armonia di fondo che si apre con un palpito e si chiude in un crescendo di emozioni che lascia senza fiato. 

 

A cura di Alesando Spadoni

Giornalista di Eventi culturali

 

PIUMA E RUGIADA

Piuma e Rugiada AA. VV. – Poesia e Vita Collana Editoriale

Autori : Massimo Canton, Virginia Alessandri,Sergio De Angelis e Lele G

Curatrice della Collana Editoriale Gioia Lomasti

Edizioni Rupe Mutevole

www.poesiaevita.com

http://www.reteimprese.it/pro_A40124B96678

Articolo a cura di Massimo Canton - il Poeta dei Sogni, ed in collaborazione con la redazione poesiaevita.com

 

PIUMA E RUGIADA antologia inserita nella collana editoriale Poesia e vita edita da Rupe Mutevole , e’ una Raccolta poetica marcata sul sociale,storie di vite e sensazioni emotive che gli artisti descrivono con maestria e assoluta delicatezza narrando la vita nei suoi angoli tenui e grigiastri di questa nostra terra.

“Abbiamo pensato di creare quest’opera evidenziando le nostre sensazioni,i nostri timori,le nostre angosce e preoccupandoci che dei bambini fossero stati meno fortunati di noi. Virginia,Sergio e Lele descrivono nei loro versi i passi che hanno e che stanno percorrendo nella loro vita infrangendo il muro della vanità ponendosi con umiltà e sincerità. I loro scritti emanano la loro vivacità, la loro forza e speranza scorrendo i propri testi ad una riflessione che noi tutti dovremo soffermarci”.

 

Nella raccolta personale di Massimo Canton ( www.ilpoetadeisogni.comwww.ilpoetadeisogni.com ), il Poeta dei Sogni si descrive non solo l'amore, ma raccoglie quella che ogni persona dovrebbe pensar e non soltanto a se stessi, ma svariando su altre condizioni disagiate quali i non vedenti, la fame nel terzo mondo, il colore diverso della pelle ma che ci rende simili,la supplica in preghiera per la nostra divina,la maledetta pedofilia e altro che narrando fan capire di come veramente siamo caduti così in basso.

“Tale collana e’ tesa allo scopo di essere immagine d’impegno per raccolte fondi a sfondo benefico tramite gli stessi autori ed i nostri affezionati lettori”.

CIELI DI TERRA

Autori: Salvatore Gurrado, Cristina Pelucchi,Valentina Franco, Giustino Mucci

Editore: Rupe Mutevole

Prezzo: € 10.00

Collana: Poesia e vita

Data di Pubblicazione: Novembre 2010

ISBN: 8865910151

ISBN-13: 9788865910153

Pagine: 74

Reparto: Narrativa italiana

Poesia e Vita – Cieli di Terra –

http://poesiaevita.com/poesiaevita.php

http://www.reteimprese.it/pro_A40124B112309

 

A cura della redazione poesiaevita.com

 

Salvatore Gurrado:è la famosa Araba fenice, il favoloso uccello mitologico che rinasce dalle proprie ceneri. La raccolta poetica della Collana Poesia e vita, volume 11 Cieli di Terra,nasce come l'annotazione in versi di una evoluzione. Una evoluzione nella vita dei poeti, l'evoluzione delle cose che cambiano, l'evoluzione del campo profondo dell'animo umano:l'amore, il dolore, la gioia, il diverso. Sulle ali di questi versi si viene trasportati in un'evoluzione dell'anima, ogni poeta in questa raccolta porta con sé questo patibolo sia nello stile che nella tematica. I poeti svelano la nascita di uno sconvolgimento interiore teso verso un amore profondo e forte. In "Arterie" di Salvatore Gurrado questo amore profondo e questo sconvolgimento viene apportato dalla matrice del dolore fin dalla sua nascita, il poeta avverte quella tensione verso il dolore che trasforma fin dal principio la sua sensibilità fino a piombare con lui nei meandri più segreti di questo abissale patibolo. Quando ormai tutto sembra finito nell'indolenza, ecco che come l'Araba fenice il poeta risorge dalle sue ceneri, cosi le sue giornate lente e difficili da vivere ancora, rinascono dalla propria poesia, poesia e vita, da cui si fa fiorire un nuovo sentimento d'amore. Lo stile nelle liriche appare moderno,apparentemente lascia in secondo piano la rima, ma senza trascurare per questo l'assonanza, la sonorità struggente al dolore, e anche la ricercatezza del linguaggio viene rivolta e messa in evidenzia dal poeta Gurrado come quella anima che diventa vetro, quella dimensione forte ma che in un' attimo si decompone in mille pezzi, il cuore brucia e si fa respiro, e viene trasportato via dal vento. In Valentina Franco il dolore assume un'altra forma quella sua vis-espressiva viene sottolineata quella capacità di sconvolgimento del cuore a guardare oltre, nelle piccole cose, la Valentina rasenta quel dolore del linguaggio che diviene ermetico per comunicare un disagio ai suoi intimi famigliari. In Giustino Mucci troviamo versi che sono schegge nel tramonto. Ultima in ordine di apparizione ma non per questo meno importante Cristina Pelucchi, nella poetessa appare chiara già dai primi versi quella maturità d'emozione in una donna che completa il suo percorso appena raggiunto quel intimo desiderio alla riva del sogno che trova la sua luce nei diamanti, quella luce che diviene nella Cristina una missione di vita, un sogno al suo risveglio, purezza limpida che ogni donna nutre nel suo cammino, i versi sono quel cristallo talmente bello da non essere stato appaltato da nessun padrone, il suo sogno. In conclusione Cieli di terra si presenta come una raccolta di liriche fatte di persone che sono fatte della stessa materia dei sogni, per parafrasare Gurrado "non è che si possa scrivere quel che ho sentito, ma io ho capito quel che non avevo mai capito, e cioè che il senso, nella poesia, è un apparizione che scompare".

 

poesiaevita.com

 


I commenti sugli autori

Commenti: 2
  • #2

    C P C (martedì, 29 dicembre 2009 21:47)

    BELLISSIMO ... BUON RITMO

  • #1

    sataria (mercoledì, 18 novembre 2009 08:56)

    Complimenti, eseguito con molto garbo e gusto.